BENVENUTI OLTRE FRONTIERA

Potrebbe non avere tutti i torti chi sostiene che di conversazioni sulle nuove frontiere del thriller, noir post-moderno o contaminazione dei generi letterari, se ne senta il bisogno quanto di un buco in fronte. E allora che senso ha, in questo panorama, il lancio di Borderfiction? Il senso che, anche se spesso di troppe parole si muore, esiste pur sempre l'aspirazione a dire qualcosa di nuovo. Il senso che, nel fare riferimento alla frontiera, prendiamo semplicemente coscienza che la frontiera è ormai la nostra realtà quotidiana. Il senso che è sempre più percettibile il peso di un'era in cui tutto sta diventando terra di nessuno, un limes dove razze, clan e culture si confondono, i limiti sbiadiscono in un crepuscolo informe dove non c'è più posto per vecchio e nuovo o bene e male e la tensione si fa palpabile.

13.DanielCraig

Tra la fine di ottobre e i primi di novembre del 2015 è uscito in tutto il mondo 007 SPECTRE, un film che è riuscito a scatenare - se non una Bond Fever stile anni Sessanta - un enorme interesse anche in un mondo distratto dalla rapidità con cui le notizie nascono e muoiono e in cui la gente sembra reagire solo al panico del terrorismo, spesso disattivando il cervello e cedendo a un complottismo disinformato, assorbito in modo acritico via Internet. Noi non vogliamo permettere, tuttavia, che la triste realtà ci tolga i nostri sogni. Dopotutto, Ian Fleming concepi l'agente 007 mentre l'Europa era un cumulo di macerie e da poco era uscito da un obitorio per riconoscere la salma di una donna che amava, rimasta uccisa durante i bombardamenti nazisti su Londra. Se il mondo si fosse arreso, sarebbe finito oltre settant'anni fa.

azraelOgni tanto viene da chiedersi perché molti editori italiani continuino a inseguire ipotetici bestseller acquistando psychothriller di autori americani, quando ci sono autori nazionali che riescono a fare di meglio, molto meglio, come Pierluigi Porazzi. Lo scrittore friulano che si è imposto con L'ombra del falco e si è riconfermato con Nemmeno il tempo di sognare (entrambi pubblicati, come il nuovo romanzo Azrael, da Marsilio), affrontando due argomenti che richiedono inventiva e talento: i serial killer e i poliziotti. Il gioco funziona grazie alle sfaccettature dei personaggi e le loro diverse gradazioni di malvagità o di innocenza, senza buonismi inutili anche quando Porazzi va a toccare risvolti sociali realistici e drammatici.

fondale 500

Giovanna Pimpinella, da ottima esperta di gialli, ripercorre una a una le opere di Agatha Christie, dando vita a una piccola enciclopedia
 in fieri.
In questa pagina, settimana dopo settimana tutti i link alle singole voci.

12179987 10206349948599949 141108157 nSalutato come uno dei migliori romanzi noir del 2015, Anche gli angeli mangiano kebab conferma sia il talento di Giuseppe Foderaro sia l'originalità del suo personaggio seriale, l'investigatore assicurativo Sauro Badalamenti. Di personaggi del genere, in fondo, ce ne sono pochi nella letteratura poliziesca, anche se vantano un illustre capostipite in Barton Keyes ne La fiamma del peccato di James M. Cain, interpretato nella versione cinematografica da Edward G. Robinson. Per scrivere di un personaggio del genere bisogna avere competenza e idee brillanti, come del resto l'autore aveva già dimostrato in numerosi racconti, tra i quali quelli apparsi nelle antologie della stessa collana "Calibro 9" di Novecento Editore, Un giorno a Milano Una notte a Milano.

fata morganaDa alcuni decenni Il Giallo Mondadori attribuisce il Premio Alberto Tedeschi - intitolato alla memoria del fondatore della storica collana - al miglior romanzo inedito giunto in redazione nell'annata, che viene poi pubblicato nella collana. Se nel tempo il premio è stato attribuito ad autori già noti, come Loriano Macchiavelli o Carlo Lucarelli, in altri casi è stato la consacrazione di nuove firme del mystery italiano e ha portato alla ribalta figure importanti come Gianni Materazzo, Danila Comastri Montanari, Mario Coloretti e molti altri. Tra i molti nomi dei tempi più recenti, sono emersi Enrico Luceri, ora autore consolidato della collana, e Andrea Franco, scrittore apprezzato in questo e molti altri generi.  È curioso vedere come due personaggi in apparenza diversi abbiano unito le loro forze in un romanzo da poco uscito presso Delos in ebook, breve, ma non brevissimo. Ed ecco che all'istante rivivono le atmosfere di un certo tipo di thriller italiano, forse quello più autenticamente italiano.

caligola forteNel suo nuovo romanzo storico, Caligola-Impero e follia, Franco Forte ci presenta il suo Caligola, al secolo Gaio Giulio Cesare, quando aveva meno di cinque anni, a fianco del padre Germanico, durante una campagna militare in Germania, la terra che gli aveva regalato il nome. Ci dice che Gaio era il terzo figlio maschio di Germanico Giulio Cesare, l’erede designato della stirpe Giulia Claudia, il potente generale delle legioni romane sul Reno, primogenito di Druso e di Antonia (figlia di Marc’Antonio e Ottavia, la sorella di Augusto), che era stato adottato dal prozio Augusto e dallo zio Tiberio, fratello del padre. Il piccolo Gaio, continua e tangibile presenza infantile al fianco del generale romano, divenne subito la mascotte dei legionari che l’amarono e che gli dettero il soprannome di Caligola perché, come loro, portava e porterà sempre le caligae o caligulae, i possenti calzari militari.

cop Medina 200Nel novembre 1994, sul numero 1 di SuperGiallo Mondadori, tra i racconti di alcuni dei più grandi autori americani del genere selezionati dall’Ellery Queen Mystery Magazine e di alcune delle firme italiane illustri de Il Giallo Mondadori, faceva la sua comparsa un mio nuovo personaggio. Nuovo per i lettori, ma una vecchia conoscenza per me. Il suo nome era Carlo Medina e si occupava di intrighi e di omicidi.
Nel novembre 2014 quel racconto – primo pubblicato, ma secondo nella cronologia – insieme alle altre tre storie che hanno posto le basi della serie Medina, riappare nella nuova edizione di una raccolta ormai fuori commercio da una decina d’anni, celebrando il primo ventennale di un personaggio che, se non per i meriti dell'autore (su questo argomento sarei leggermente di parte) di sicuro per le sue insolite caratteristiche, si distingue tuttora nel panorama del thriller italiano.

mr noir cover smallLo chiamano Mister Noir... come a suo tempo si diceva di Mister Tibbs a proposito dell’ispettore Virgil Tibbs. E se il protagonista dei romanzi di John Ball, portato sullo schermo da Sidney Poitier, poteva vantarsi di essere il primo poliziotto nero della letteratura poliziesca americana, anche Mister Noir può dichiarare con orgoglio di essere il primo detective privato disabile del giallo italiano. Disabile è una definizione imprecisa, naturalmente. Ma anche il termine più politicamente corretto diversamente abile sarebbe limitante. Perché Mister Noir – di cui ancora non conosciamo il nome di battesimo né le origini ma solo la città di residenza, Milano, e la natura della sua disabilità, la tetraparesi spastica che lo limita pesantemente nei movimenti e nel linguaggio – è in realtà abilissimo. Grazie anche all’inarrestabile voglia di raccontare storie del suo creatore (o, per meglio dire, biografo) Sergio Rilletti, che da dieci anni dedica parte della sua produzione di racconti di varia lunghezza a questo personaggio, di cui ora esce da Cordero Editore la prima raccolta cronologica in edizione cartacea e digitale.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica con cadenza periodica e non è da considerarsi
un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici, per saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, clicca sul link Maggiori info. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll, chiudendo questo banner o cliccando sul pulsante "Accetta", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information