CARLO MEDINA: XX ANNIVERSARIO In evidenza

Scritto da 

cop Medina 200Nel novembre 1994, sul numero 1 di SuperGiallo Mondadori, tra i racconti di alcuni dei più grandi autori americani del genere selezionati dall’Ellery Queen Mystery Magazine e di alcune delle firme italiane illustri de Il Giallo Mondadori, faceva la sua comparsa un mio nuovo personaggio. Nuovo per i lettori, ma una vecchia conoscenza per me. Il suo nome era Carlo Medina e si occupava di intrighi e di omicidi.
Nel novembre 2014 quel racconto – primo pubblicato, ma secondo nella cronologia – insieme alle altre tre storie che hanno posto le basi della serie Medina, riappare nella nuova edizione di una raccolta ormai fuori commercio da una decina d’anni, celebrando il primo ventennale di un personaggio che, se non per i meriti dell'autore (su questo argomento sarei leggermente di parte) di sicuro per le sue insolite caratteristiche, si distingue tuttora nel panorama del thriller italiano.

37631 1550852248072 7480260 nCarlo Medina non è un poliziotto, tantomeno un detective privato, anche se spesso ne ha le caratteristiche. È un criminale che impiega il suo talento per eliminare bersagli su commissione, socialmente o fisicamente. I suoi primi clienti appartengono al mondo dell’imprenditoria, per i quali rappresenta la nuova frontiera del marketing, tanto che per queste storie coniai la definizione di marketing thriller, che molto tempo dopo ho visto applicata altrove... Avrei dovuto depositarla come marchio registrato. Del resto anche il titolo di quel primo racconto (usato già nel 2003 per la prima edizione della raccolta), Milano da morire, è piaciuto così tanto che qualche anno fa la Rizzoli mi ha chiesto il permesso di usarlo per un saggio sulla criminalità nel capoluogo lombardo.

Dopo l’esordio su SuperGiallo alla fine del 1994, l’anno seguente apparvero in speciali successivi Venditori di fumo e Più la cappa che la spada – quest’ultimo il prequel della serie – mentre Il gioco degli specchi, ambientato nel 1996, sarebbe stato pubblicato solo nel 2003, quando uscì questa raccolta in libreria per Edizioni Addictions, per poi fare il suo turno nei periodici Mondadori nell’estate 2008 in SuperSegretissimo. Nel frattempo era uscito in libreria il primo romanzo con Medina, Morte accidentale di una lady, con una prima edizione breve nel 1997 e una successiva edizione integrale nel 2005, riproposta in Segretissimo presenta nel 2007 (come Ladykill-Morte accidentale di una lady) e poi ripubblicata in allegato ad alcune riviste (l’ultima volta con Stop nell’ottobre 2013, sotto il titolo Complotto); per la cronaca, pur non essendo da alcuni anni disponibile in libreria è il mio romanzo che ha avuto maggiore diffusione. Mi riferisco a decine e decine di migliaia di copie. Auspico una prossima riedizione in questa stessa collana.

Medina ha continuato a essere protagonista di numerosi racconti e romanzi brevi, quasi tutti apparsi prima o poi nei periodici Mondadori, e di due romanzi lunghi: Medina-Malastrana (Segretissimo, settembre 2013) e Medina-Persecutor (Segretissimo, settembre 2014) usciti in edicola quindi fuori commercio nell’edizione cartacea, ma disponibili nelle edizioni ebook di Segretissimo, tanto su IBS in versione epub quanto su Amazon inversione kindle.
Medina è un pubblicitario milanese che all’indomani dell’inchiesta Mani Pulite si trova coinvolto suo malgrado in un intrigo e scopre che la sua vena creativa si può esprimere in modo più adatto ai tempi, per quanto al di fuori della legge. Ben presto raccoglie una squadra insolita ed efficiente: Barbara, pornostar in declino alla ricerca di nuove opportunità di lavoro, e Ray, giovane nipote di un boss della malavita; nel 2010 al gruppo si unisce Riccarda, che diventa la compagna di Ray.

milano da morire vecchia copertinaMedina, che opera sotto la copertura dell’Agenzia K-Consulenze di mercato, con sede in viale Majno a Milano, ricorda fisicamente, soprattutto per i baffi, Charles Bronson negli anni Settanta (ma c'è anche molto del Franco Nero degli spaghetti western) ed è a suo modo un erede del Parker di Richard Stark. Tuttavia, anziché organizzare furti e rapine, è un eliminatore di problemi professionista e non tarda a trovarsi coinvolto in questioni internazionali.
Il suo percorso si interseca con quello di un altro mio personaggio: Mercy Contreras, la protagonista della serie Nightshade, che dal 2002 pubblico per Segretissimo con lo pseudonimo (all'epoca obbligato, ormai tradizionale) François Torrent. Già nei romanzi Nightshade-Progetto Lovelace e Nightshade-Obiettivo Sickrose appaiono alcuni personaggi secondari di Ladykill, mentre Medina fa il suo ingresso nella serie in Nightshade-Babilonia Connection, per tornare poi regolarmente nei libri successivi. È lei a metterlo in contatto con un generale dei servizi segreti italiani, per il quale Medina svolge diversi incarichi in cambio della chiusura di un occhio o due sulle sue altre attività. Al momento, tra lui e Mercy è in atto una relazione (da lui attesa a lungo) di cui si vedranno gli sviluppi nelle storie pubblicate nel 2015: in particolare Triello (romanzo breve nello speciale estivo di Segretissimo in edicola ad agosto) e Nightshade-Zyriab Affair (in edicola a settembre), in cui la coppia indaga sui fatti di terrorismo di Parigi del gennaio 2015.
Medina ha anche incrociato, nel romanzo Nightshade-Protocollo Hunt, il personaggio più famoso della spy-story made in Italy: Chance Renard, il Professionista, creato anche lui una ventina di anni fa da Stefano Di Marino. In quell’occasione Medina spiegò a Renard come si accendono i sigari toscani, episodio citato di tanto in tanto nelle avventure del Professionista.
La riedizione della raccolta delle prime avventure del mio eroe noir è la risposta alle richieste dei lettori che lo hanno scoperto di recente sulle pagine di Segretissimo. Ma è anche il ritorno sulla scena editoriale del logo M – apparso per anni sulla testata di M-Rivista del Mistero e per qualche tempo nella breve ma gloriosa collezione I Misteri di Addictions – che ora contrassegna una nuova collana in formato supertascabile di Cordero Editore. Le avventure continuano...


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica con cadenza periodica e non è da considerarsi
un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici, per saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, clicca sul link Maggiori info. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll, chiudendo questo banner o cliccando sul pulsante "Accetta", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information